NOTIZIE OGGI

Su Twitter siamo @discovery2radio  @temporeale24

— Un violento incendio è divampato alla Igs, un’azienda insediata nel Nucleo industriale di Avellino che produce contenitori in plastica per batterie automobilistiche. Le fiamme si sono sviluppate poco dopo le 13.30 nel piazzale esterno all’azienda dove erano state stoccate le produzioni. Non ci sono notizie di feriti o intossicati.

–Il ministro dell’Interno tedesco, Horst Seehofer, ha confermato che per ora c’è un’intesa affinché la Germania accolga un quarto dei migranti che entrano in Italia dopo un salvataggio in mare. Lo riferisce il sito del quotidiano tedesco Sueddeutsche Zeitung sottolineando che anche la Francia dovrebbe prendere un altro 25% di questi migranti. L’accordo dovrebbe venire siglato in ambito europeo tra Germania, Francia, Italia e Malta e dovrebbe venire ufficializzato nel prossimo mini summit sui migranti previsto a Malta per il prossimo 23 settembre al quale parteciperà anche la Finlandia che è il Paese che ha la presidenza di turno del Consiglio dell’Unione europea.

— Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha incontrato ad Accumoli i sindaci del cratere e i Comitari Civici delle comunità colpite dal terremoto del 2016. “Siamo qui per prospettare soluzioni concrete. Questa non è una passerella”, assicura il premier.
Conte ha scelto Accumoli, uno dei centri più colpiti dal terremoto del 24 agosto del 2016, per la sua prima visita da premier della nuova maggioranza M5S-Pd. Come promesso durante il suo discorso programmatico in Parlamento. Atterrato ad Arquata del Tronto, è poi andato a Santangelo sul Nera, in provincia di Macerata.

— “Scusate, quanto costa un’ambulanza?” Ricevuta la risposta, una generosa signora ha fatto un salto in banca e si è ripresentata alla sede della Croce Rossa di Loano (Savona) con un assegno da 50mila euro. La benefattrice ha legato la donazione alle recenti notizie sui volontari del soccorso, come quelle sugli atti di vandalismo alla pubblica assistenza o gli insulti a un volontario di colore accusato a una sagra di “sporcare la divisa” che indossava.

— La sedicenne attivista svedese Greta Thunberg é arrivata davanti alla Casa Bianca per partecipare ad una manifestazione di giovani a difesa del clima. “Hey hey ho ho, climate change has got to go”, canta insieme a centinaia di teenager del suo movimento ‘Fridays for Future’.

— L’AVVENTURA spaziale di Fyodor è già terminata, non volerà più. Il robot umanoide spedito sulla Stazione spaziale internazionale il 22 agosto e rientrato il 7 settembre non si è dimostrato un buon astronauta, nonostante l’entusiasmo che aveva suscitato in Russia e in tutto il mondo. Troppo alto, impacciato, difficile persino da accendere. Le sue lunghe gambe si sono dimostrate inutili e d’intralcio. Sarà quindi sostituito, nel prossimo futuro, da un collega meno simile a un umano ma più performante per i compiti che lo attendono in orbita: assistere gli astronauti come un bravo domestico e, più in là nel futuro, sostituirli nei compiti più rischiosi fuori dalla stazione.

— Mattinata di caos nella metro a Roma. A piedi per centinaia di metri sotto la galleria della metropolitana a Roma. E’ quanto segnalato da alcuni passeggeri, i quali hanno riferito che i vagoni sono stati evacuati a causa di problemi tecnici. Il treno si è fermato nella galleria tra le fermate della linea B, Circo Massimo e Colosseo. Per raggiungere quest’ultima, i passeggeri sono poi scesi – in centinaia secondo quanto riferito – a piedi in galleria, illuminata dalle luci di emergenza. A riferisce Atac su twitter, la linea B è bloccata tra Castro Pertorio e San Paolo.

— Quattro migranti sarebbero dispersi a 15 miglia da Marettimo da ieri sera. Lo rende noto la Capitaneria di Porto di Trapani che ha tratto in salvo tre tunisini che si trovano su una stessa piccola imbarcazione. Secondo la loro testimonianza la piccola barca, proveniente dalla Tunisia, ha avuto un’avaria e 4 dei 7 occupanti si sono gettati in acqua tentando di raggiungere l’isola aggrappati a bidoni vuoti. Sono in corso le ricerche con motovedette della capitaneria e un elicottero.

— Giardini, parchi, oasi. Ma anche scuole, aziende agricole e circonvallazioni stradali. Anche i luoghi più insoliti nelle città, o nei dintorni, possono offrire scampoli di natura da frequentare e difendere. Torna anche quest’anno, dal 14 al 22 settembre, ‘Tutti in natura’, l’evento di settembre grazie al quale la Lega italiana protezione uccelli (Lipu) intende far riscoprire alle persone l’importanza di frequentare gli spazi verdi urbani per riattivare un contatto più stretto con la natura. Giunto alla terza edizione, ‘Tutti in natura’, che si svolge in nove regioni per un totale di 27 appuntamenti (programma completo su www.lipu.it), propone quest’anno il tema ‘Hai un albero per amico?’ col quale intende sottolineare il ruolo fondamentale degli alberi, non solo dal punto di vista ecologico, ma anche paesaggistico e ricreativo. Gli alberi, dunque, sono al centro delle iniziative che la Lipu

Hits: 10