TempoReale, 06 Maggio 2018, Ore 13:00

Preoccupano gli ultimi episodi di violenza nelle metropoli britanniche. Un 17enne è stato ucciso con un colpo di pistola a sud di Londra. Lo riferiscono i media britannici che citano la polizia. Gli agenti sono interventi dopo la telefonata che avvertiva di alcuni colpi di arma da fuoco nel quartiere di Southwark. La vittima è stata trovata in strada dove è stato subito soccorso dallo staff medico dell’ambulanza, ma per lui non c’è stato nulla da fare. Il minorenne non è stato ancora identificato mentre le indagini proseguono. A Liverpool, invece, un ragazzo di 20 anni è stato ucciso a coltellate. Il giovane è deceduto in ospedale per le ferite riportate.

La Corea del Nord ha bacchettato gli Stati Uniti per quelle che definisce “fuorvianti” affermazioni secondo cui la politica di Washington di sanzioni e massima pressione politica sarebbe il fattore che ha condotto Pyongyang al tavolo dei negoziati. Un portavoce del ministero degli Esteri citato dall’agenzia di Stato nordcoreana definisce le affermazioni un “pericoloso tentativo” di rovinare la nascente distensione tra le due Coree dopo l’incontro tra i due leader Kim Jong Un e Moon Jae-in.

Appartengono alla compagna di 31 anni dell’imprenditore originario di Mondragone (Caserta), Pierluigi Iacobucci, e alla figlia di quattro anni della donna, i due cadaveri trovati oggi nelle acque di Terracina. A confermarlo sono i carabinieri di Mondragone. L’uomo, la compagna e la figlia scomparvero lo scorso 2 maggio, dopo essere usciti in mare con una moto d’acqua. Il corpo di Iacobucci fu trovato senza vita, il giorno dopo nelle acque di Baia Domizia (Caserta)

Nel 2017 in media ogni tre giorni si è verificato un caso di abuso sessuale su minori. In quattro casi su 10 la vittima ha meno di 10 anni, con una prevalenza di bambine. Il 70% degli abusi consiste in vere e proprie violenze sessuali. Sono i dati sulle segnalazioni arrivate al servizio Emergenza Infanzia 114, diffusi dal Telefono Azzurro in occasione della Giornata Nazionale contro la Pedofilia e la Pedopornografia.

Attimi di paura ieri a L’Aja, in Olanda, dove, durante la festa nazionale della liberazione, un uomo ha ferito a coltellate tre passanti gridando, secondo alcuni testimoni, ‘Allah Akbar’. Secondo la polizia, però, all’origine del gesto non ci sarebbero altro che i problemi psichici dell’uomo, succube di un effetto emulazione del comportamento dei jihadisti, come successo già in altri casi recenti. L’ uomo, 31 anni, nato a L’Aja, è stato fermato e verrà sentito il prima possibile dagli inquirenti.

Hits: 12