Keplero, 16 Maggio 2018

La settimana è iniziata sotto il forte maltempo nell’area degli Stati Uniti sul medio Atlantico a causa di un fronte di tempesta che ha portato forti venti sulla Virginia e sull’area metropolitana di Washington D.C. dove grandine e raffiche di vento di oltre 80 km/h sono state comuni.
Questi forti venti hanno sradicato gli alberi e abbattuto le linee elettriche nell’area colpita, causando blackout diffusi. In alcuni casi, la caduta degli alberi ha danneggiato le proprietà. Oltre 122.000 persone in Virginia e 20.000 in West Virginia sono rimaste senza elettricità nella tarda serata di ieri.
La Federal Aviation Administration (FAA) ha imposto stop temporanei presso il Ronald Reagan Washington National Airport e il Washington Dulles International Airport, contribuendo a centinaia di ritardi e decine di cancellazioni nell’area.

Continuano senza interruzioni le eruzioni del vulcano Kilauea nel distretto di Puna, dove migliaia di persone sono state costrette a lasciare le loro case da quasi due settimane. E, purtroppo, la speranza di una rapida riduzione dell’attività vulcanica è poca.
Solo negli ultimi 4 giorni, si sono aperte 6 nuove fratture nel terreno, che emettono lava fino a diverse decine di metri di altezza. Le fratture totali sono 21, con le ultime due che si sono formate nella suddivisione di Lanipuna Gardens. La frattura numero 6, invece, si è riattivata durante la notte, mentre la numero 17 continua a produrre un flusso di lava che si sta facendo strada lentamente verso l’oceano e ha già percorso oltre 3 km.

1969 – Programma Venera: il Venera 5 sovietico atterra su Venere
1992 – STS-49: Lo Space Shuttle Endeavour rientra e atterra dopo il volo inaugurale

Ad Ancona la temperatura alle 13 segnava 20 gradi con cielo variabile da sereno a coperto e viceversa, il vento da meridione fino a 30km/h, la visibilità oltre i 20km e mare mosso.

Sul Sole ancora nessuna macchia solare per il secondo giorno consecutivo, il vento solare segna oggi 310km/sec ma domani dovrebbe aumentare, è prevista una tempesta geomagnetica fino a kp6 o forse G2 secondo le previsioni del NOAA. La radiazione solare è 70sfu, e lo scudo geomagnetico è kp1. Sempre molto grande il buco coronale che si trova in direzione della Terra. Per oggi le probabilità di aurore polari sono del 15% saliranno al 40% domani. Propagazione assurda solo tre contatti con l’Italia in 20 minuti e anche pochi gli stranieri che riescono ad arrivare sui 40 metri.