Keplero, 09 Maggio 2018

Un maggio tutt’altro che primaverile sta interessando ogni parte d’Italia, con forti piogge e grandinate quasi ovunque. Ingenti i danni, in particolare in Toscana dove le intense piogge hanno causato l’esondazione di due torrenti, l’Ema nel Fiorentino e il Segavene nel Senese. Situazione complicata anche a Roma, che ha registrato notevoli danni, con alberi e rami caduti, strade allagate e disagi alla viabilità.
Anche il Nord Italia sta vivendo delle ore critiche e di forte maltempo, con il Bergamasco interessato da una fitta grandinata e Rovereto allagata in seguito alle intense precipitazioni.
La pioggia non ha risparmiato neanche il Sud: il Sannio ha così rivissuto l’incubo maltempo dei giorni scorsi e il Foggiano è stato interessato da un violento nubifragio. Nella zona di Benevento a causa delle forti piogge un bus di studenti è rimasto bloccato per almeno un paio d’ore. Grande paura anche in provincia, dove un fulmine ha colpito un’abitazione con la conseguente ustione di una donna.

I primi giorni del nostro sistema solare sono stati turbolenti. Secondo i modelli teorici di questo periodo, dopo la loro formazione, i giganti gassosi hanno vagato per il sistema solare, espellendo piccoli corpi rocciosi dal sistema solare interno in orbite remote a grandi distanze dal sole. In particolare, questi modelli suggeriscono che la Fascia di Kuiper – una regione fredda oltre l’orbita di Nettuno – contenga una piccola parte di corpi rocciosi del sistema solare interno, come asteroidi ricchi di carbonio, noti come asteroidi carbonacei.
Ora, un nuovo studio ha presentato le prove della prima osservazione attendibile di un asteroide carbonaceo nella Fascia di Kuiper, sostenendo, quindi, i modelli di una gioventù turbolenta del sistema solare. Dopo scrupolose misurazioni eseguite con molteplici strumenti del Very Large Telescope dell’ESO, un piccolo team di astronomi guidato da Tom Seccull (Queen’s University Belfast) è stato in grado di misurare la composizione dell’oggetto 2004 EW95 e di determinare che è un asteroide carbonaceo. Questo suggerisce che in origine si è formato nel sistema solare interno per poi spostarsi verso l’esterno.

1502 – Cristoforo Colombo lascia la Spagna per il suo quarto e ultimo viaggio nel Nuovo Mondo
1978 – Roma – Viene ritrovato il cadavere di Aldo Moro
1978 – Cinisi – Viene ritrovato il cadavere di Peppino Impastato.
1987 – Un Ilyushin 62M polacco si schianta dopo il decollo a Varsavia, facendo 183 vittime

Ad Ancona c’erano 21 gradi alle 13 con vento debole da Sud-Est, cielo nuvoloso, visibilità circa 15km scarsi e mare quasi calmo.